ImmigrazioneOggi Associazioni in rete
< Home News ed Eventi Punti di vista Associazioni in rete Consulenze Salute e Benessere Newsletter Redazione Onlus
 
Iniziative e progetti


29 ottobre 2013
Progetto europeo Parol: annunciate nuove iniziative, tra cui due giorni di formazione su teatro sociale e carceri.
Intanto continuano le adozioni delle bolle di sapone.


Si è conclusa a Cascina Macondo venerdì 25 ottobre 2013, alle ore 18.45, la conferenza stampa dedicata al progetto europeo Parol - scrittura e arti nelle carceri, oltre i confini, oltre le mura. Il progetto, approvato dalla Commissione europea il 28 febbraio 2013, è finalmente stato attivato agli inizi del mese di ottobre anche nelle carceri di Torino e Saluzzo. Si tratta di un innovativo progetto di cooperazione internazionale della durata di tre anni che aspira a costruire connessioni creative tra il sistema penitenziario e la società, promuovendo i valori dell’inclusione e della cittadinanza e il reinserimento dei detenuti a livello europeo.
Nell’ambito del progetto, Cascina Macondo ha programmato per sabato 23 e domenica 24 novembre 2013, in collaborazione con l’Università di Torino, una formazione di due giorni aperta ai propri docenti e a tutti colori che sono interessati alle tematiche del teatro sociale e delle carceri: formatori, educatori, attori, psicologi. Un ricco e stimolante programma: Storia, tecniche, dinamiche, stili e prospettive del Teatro Sociale e di Comunità (Alessandra Rossi Ghiglione, docente di Teatro Sociale e di Comunità presso le università di Torino, Milano, Brescia, ideatrice con Alessandro Pontremoli del “Master di Teatro Sociale” presso l’università di Torino attivo dal 2001) - Esperienze di Teatro Sociale (Vito Minoia, direttore dal 1996 con Emilio Pozzi della rivista europea Catarsi-Teatri delle diversità, docente di teatro di animazione alla facoltà di scienze della formazione “Carlo Bo” di Urbino) – Corpo recluso o corpo errante, seminario teorico pratico sul fare teatro in carcere (con Grazia Isoardi, fondatrice dell’associazione Voci Erranti che da molti anni lavora nell’ambito del Teatro con i detenuti di Saluzzo) - Organizzazione del carcere, diritti e doveri dei detenuti (Davide Sannazzaro, Responsabile dell’Area Educativa della Casa di Reclusione di Saluzzo) – Esperienza didattica nel carcere di Tilburg-Olanda e nel carcere di Dendermonde-Belgio (Cascina Macondo: Annamaria Verrastro, Pietro Tartamella) – Il ruolo dell’educatore in carcere - relazioni e dinamiche “con” e “tra” i detenuti (Valentina Guastella, funzionario giuridico pedagogico nel carcere Lorusso-Cutugno di Torino).
Costo del seminario formativo euro 40. Iscrizioni sino a esaurimento posti. Per chi ne fa richiesta attestato di frequenza.
Per il programma dettagliato, visita il sito.
Sempre nell’ambito del progetto, continuano le adozioni delle bolle di sapone: il costo del progetto italiano Parol, della durata di tre anni, ammonta a circa 65.000 euro e la Commissione europea sostiene il progetto italiano con un contributo di 26.400 euro. La cifra rimanente (38.600 euro) dobbiamo trovarla noi in Italia! I tagli alla cultura, da noi, sono davvero demoralizzanti.
E allora: ADOTTA UNA BOLLA DI SAPONE. Una bolla di sapone = 1 euro. Molti liberi cittadini hanno già adottato 3.686 bolle di sapone. Ne mancano ancora 34.914!
Per maggiori informazioni sul progetto e le attività previste, leggi il comunicato.

Pietro Tartamella
Direttore artistico


(Cascina Macondo)



 
 
  © 2006-2013, Studio Immigrazione