ImmigrazioneOggi News ed Eventi
< Home News ed Eventi Punti di vista Associazioni in rete Consulenze Salute e Benessere Newsletter Redazione Onlus
 
News ed Eventi


31 luglio 2012
Regolarizzazione: l’Assindatcolf preoccupata per i costi. “Peserà molto sul bilancio delle famiglie con anziani”.
Per l’associazione datoriale il decreto rende difficile l’elusione come avvenuto in altre circostanze del passato.

Con l’entrata in vigore del decreto legislativo sull’emersione dei lavoratori immigrati irregolari “si ripete l’operazione compiuta nel 2009, quando fu previsto per la prima volta il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e si volle dare ai datori di lavoro la possibilità di sanare la loro posizione irregolare”. Lo sottolinea Assindatcolf, associazione dei datori di lavoro domestico.
Il provvedimento, secondo l’associazione, contiene alcune regole che rendono la norma di difficile elusione e faranno emergere situazioni irregolari già in atto, evitando l’emersione di rapporti fittizi, creati ad hoc nell’ultima ora. Già il richiedere una documentazione proveniente da organismi pubblici attestante la presenza dello straniero irregolare in Italia dal 31 dicembre 2011 circoscrive – affermano – l’ambito di applicazione dell’emersione alle persone effettivamente presenti in Italia da quasi un anno. Inoltre, l’esclusione dei datori di lavoro che abbiano già effettuato le procedure di ingresso tramite flussi annuali o l’emersione del 2009 senza, però, poi aver provveduto alla definizione della pratica con la firma del contratto o con la successiva assunzione, renderà – a parere di Assindatcolf – il ravvedimento fruibile solo dai datori di lavoro che, loro malgrado, abbiano fatto ricorso a manodopera irregolare.
L’aspetto economico dell’intera procedura potrebbe, però - avverte l’associazione - creare dei limiti di accesso ai datori di lavoro domestico, i quali sono nella maggior parte dei casi anziani o famiglie con bambini. Il costo, infatti, del contributo forfettario di mille euro nonché il pagamento delle somme dovute a titolo retributivo e contributivo pari ad almeno sei mesi “inciderà non poco sul bilancio familiare”.
(Red.)



 
Formazione finanziata
FormazioneWebTV - Formazione a distanza con la webtv interattiva

Corsi e seminari per impiegati dello studio notarile e dello studio commercialista Impiegati di Studi notarili e commercialisti

Catalogo 2013 > Corsi e seminari per impiegati dello studio notarile e dello studio commercialista: 80% del costo sostenuto finanziato da Fondoprofessioni. L’iscrizione al Fondo è semplice e gratuita.
Password personale al titolare dello Studio per seguire autonomamente il corso in qualità di uditore, senza costi aggiunti.

  © 2006-2013, Studio Immigrazione