ImmigrazioneOggi News ed Eventi
< Home News ed Eventi Punti di vista Associazioni in rete Consulenze Salute e Benessere Newsletter Redazione Onlus
 
News ed Eventi


26 settembre 2012
Regolarizzazione: denuncia dell’Asgi, “i ministeri ostacolano la regolarizzazione”.
Per l’organizzazione domande ritardate fino all’ultimo in attesa di chiarimenti.

I ministeri dell’Interno e del Lavoro non chiariscono i punti oscuri della sanatoria. Anzi: l’aggiornamento delle faq, l’elenco di domande pratiche del sito www.integrazionemigranti.gov.it ribadisce una volontà di ostacolare la regolarizzazione. Lo dice Marco Paggi, legale dell’Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione.
Secondo il decreto, infatti, è necessario che il rapporto di lavoro esista almeno da tre mesi prima della pubblicazione in Gazzetta della legge (quindi dal 9 maggio 2012) e che la durata complessiva deve essere di almeno sei mesi. “Nonostante questa norma, nelle faq si esclude la possibilità che ci sia un subentro di un nuovo datore di lavoro, a meno che non ci sia un decesso o la cessione delle attività”, spiega Marco Paggi a Redattore Sociale. “Siccome sappiamo per esperienza – aggiunge – che lo smaltimento delle domande durerà più di un anno, in media, questo contrasterà la possibilità di essere regolarizzati".
Secondo l’esperto “c’è una resistenza di questi ambienti a chiarire le modalità della domanda in fase di regolarizzazione, il momento più delicato”. Una modalità, che secondo Poggi ricalca perfettamente l’operato della regolarizzazione di tre anni fa, quando “i chiarimenti sono arrivati con il contagocce”.
Il legale spiega anche che “la maggior parte delle richieste si concentrerà negli ultimi giorni perché si spera fino all’ultimo in qualche delucidazione in più”.
(Red.)



 
Formazione finanziata
FormazioneWebTV - Formazione a distanza con la webtv interattiva

Corsi e seminari per impiegati dello studio notarile e dello studio commercialista Impiegati di Studi notarili e commercialisti

Catalogo 2013 > Corsi e seminari per impiegati dello studio notarile e dello studio commercialista: 80% del costo sostenuto finanziato da Fondoprofessioni. L’iscrizione al Fondo è semplice e gratuita.
Password personale al titolare dello Studio per seguire autonomamente il corso in qualità di uditore, senza costi aggiunti.

  © 2006-2013, Studio Immigrazione