ImmigrazioneOggi News ed Eventi
< Home News ed Eventi Punti di vista Associazioni in rete Consulenze Salute e Benessere Newsletter Redazione Onlus
 
News ed Eventi


02 ottobre 2012
Regolarizzazione: per l’Asgi vanno revocati “i trattenimenti nei Cie e le espulsioni emessi dopo il 9 agosto”.
Per l’associazione, il decreto legislativo sull’emersione dei lavoratori irregolari stabilisce la sospensione ex lege dei procedimenti amministrativi già in corso.

Le espulsioni e i trattenimenti nei Centri di identificazione ed espulsione (Cie) sono illegittimi per coloro che possono usufruire della regolarizzazione. È quanto afferma l’Associazione per gli studi giuridici sull’immigrazione (Asgi) secondo cui è illegittimo “ogni trattenimento nei Cie, conseguente ad espulsione disposta per violazione delle norme in materia di ingresso e soggiorno che riguardi cittadini stranieri la cui presenza in Italia sia anteriore al 31 dicembre 2011 e che possano accedere alla regolarizzazione entro il 15 ottobre 2012”.
In un comunicato, l’Asgi ricorda come l’art. 5 del d.lgs. 109/2012, il decreto legislativo sull’emersione dei lavoratori irregolari, “stabilisce la sospensione ex lege dei procedimenti anche amministrativi già in corso e relativi alla violazione delle norme in materia di ingresso e soggiorno, vale a dire i procedimenti espulsivi. Poiché il trattenimento rappresenta l’esecuzione dell’espulsione, se questa è sospesa viene meno la ratio del trattenimento, con la conseguenza che quelli oggi in corso sono illegittimi perché privi di titolo”. Secondo l’associazione, inoltre, “la Corte costituzionale, fin dalla sentenza n. 105/2001, ha affermato che ‘Il decreto di espulsione con accompagnamento [...] rappresenta quindi il presupposto indefettibile della misura restrittiva’ del trattenimento (assoggettato a controllo giurisdizionale) e pertanto non può dubitarsi che, se sospeso il provvedimento espulsivo, il trattenimento non possa proseguire”. La sospensione ex lege, aggiunge l’Asgi, rende inoltre “non necessaria la proposizione di una domanda individuale di cessazione del trattenimento, essendo dovere di ogni pubblica autorità eseguire ed applicare immediatamente il disposto normativo”.
Per l’Asgi, però, vanno revocati anche “i provvedimenti espulsivi, e conseguentemente i trattenimenti nei Cie, disposti per violazione delle norme in materia di ingresso e soggiorno, emessi successivamente al 9 agosto 2012 (data di entrata in vigore del d.lgs. 109/2012), colpendo cittadini stranieri ammissibili alla regolarizzazione”. Al Ministero dell’interno e ai Prefetti, intanto, la richiesta di provvedere immediatamente a “revocare tutti quei trattenimenti e tutte quelle espulsioni che hanno colpito cittadini stranieri potenzialmente ammissibili alla regolarizzazione di cui all’art. 5 del d.lgs. 109/2012”.
(Red.)



 
Formazione finanziata
FormazioneWebTV - Formazione a distanza con la webtv interattiva

Corsi e seminari per impiegati dello studio notarile e dello studio commercialista Impiegati di Studi notarili e commercialisti

Catalogo 2013 > Corsi e seminari per impiegati dello studio notarile e dello studio commercialista: 80% del costo sostenuto finanziato da Fondoprofessioni. L’iscrizione al Fondo è semplice e gratuita.
Password personale al titolare dello Studio per seguire autonomamente il corso in qualità di uditore, senza costi aggiunti.

  © 2006-2013, Studio Immigrazione