ImmigrazioneOggi News ed Eventi
< Home News ed Eventi Punti di vista Associazioni in rete Consulenze Salute e Benessere Newsletter Redazione Onlus
 
News ed Eventi


25 luglio 2013
Firenze: interpretariato “telefonico” in 116 lingue per i paziente delle strutture sanitarie.
Iniziativa Helpvoice della Asl in collaborazione con la cooperativa Eurostreet di Biella.

A Firenze medici e infermieri “parlano” 116 lingue. I pazienti delle diverse strutture sanitarie cittadine, infatti, possono farsi capire e ottenere risposta anche se si esprimono in idiomi non particolarmente diffusi da quelli africani agli slavi, dagli ugrofinnici a quelli arabi, orientali, latini, anglosassoni. È il servizio di interpretariato telefonico, che consente di eseguire un triage in vivavoce, entrato a regime nella città toscana. L’iniziativa è partita dopo una sperimentazione gratuita durata poco più di un anno, dal giugno dell’anno scorso ad oggi, durante la quale sono state coinvolte solo la centrale operativa del 118 e le accettazioni dei dipartimenti dell’emergenza e dell’urgenza, vale a dire i pronto soccorso di Santa Maria Nuova, Torregalli, Ponte a Niccheri, del Serristori a Figline e di Borgo San Lorenzo.
Il servizio, Helpvoice è attivo 24 ore per 365 giorni all’anno ed è assicurato dalla società cooperativa Eurostreet di Biella i cui operatori rispondono entro 3 minuti al personale dell’Azienda sanitaria di Firenze, da qualunque presidio ospedaliero o territoriale chiami. A disposizione di medici e infermieri un numero verde al quale rivolgersi da qualunque telefono fisso o cordless con funzione vivavoce, in modo da far sentire la propria voce e quella dell’interlocutore che parla in un’altra lingua, magari il kirghiso, il fiammingo o il punjabi. Facendosi riconoscere tramite alcune opzioni è possibile chiamare anche da un telefono cellulare. Un apposito numero è a disposizione nel caso di problemi tecnici.
All’azienda sanitaria di Firenze questo servizio, da qui al giugno dell’anno prossimo, costerà 8.000 euro, 22 euro al giorno. Non molto se si considera che su quasi 824 mila assistiti, quasi 92 mila sono stranieri, in prevalenza romeni (16 mila), albanesi (14 mila), cinesi (8.600) e marocchini (5.300).
(Red.)



 
Formazione finanziata
FormazioneWebTV - Formazione a distanza con la webtv interattiva

Corsi e seminari per impiegati dello studio notarile e dello studio commercialista Impiegati di Studi notarili e commercialisti

Catalogo 2013 > Corsi e seminari per impiegati dello studio notarile e dello studio commercialista: 80% del costo sostenuto finanziato da Fondoprofessioni. L’iscrizione al Fondo è semplice e gratuita.
Password personale al titolare dello Studio per seguire autonomamente il corso in qualità di uditore, senza costi aggiunti.

  © 2006-2013, Studio Immigrazione