ImmigrazioneOggi, video informazione quindicinale in nove lingue su immigrazione, asilo e cittadinanza
  Approfondimenti   |   Oblò   |   News ed Eventi   |   Le vostre domande   |   Blog Hyrja ne videoweb اتجه إلى الفيديو وأب 请到网络录像 Allez au vidéoweb Go to the Videoweb Du-te la videoweb!Vete al vídeo web Зайти у videoweb

Le vostre domande - Chiedi allo psicologo
Salve Dottore,
sono un ragazzo italiano di 26 anni, studente universitario e vivo in un paese dell'entroterra siciliano, e le scrivo perché ho bisogno del suo aiuto in merito ad una situazione che sto vivendo in questo momento e della quale non riesco a parlarne con nessuno.
Comincio col dirle che sono stato fidanzato per cinque anni con una ragazza più piccola di me di 6 anni e nonostante io la amavo e rispettavo in tutto e per tutto improvvisamente lei ha deciso di troncare. La nostra storia è iniziata quando lei aveva 15 anni e nonostante la differenza di età ci siamo sempre trovati bene. Insieme siamo cresciuti, abbiamo scoperto molte cose, abbiamo imparato a conoscerci, insomma ci amavamo veramente. Non ci sono mai stati problemi rilevanti, ogni tanto si litigava ma poi si risolveva sempre tutto e si concludeva attaccandoci di più l’uno all’altro. Nell’ultimo mese però le cose cominciano a cambiare, lei è sempre più distaccata, è irrequieta, assume un comportamento strano, impulsivo e sgarbato che non ha mai avuto. Tale situazione comincia dal momento in cui lei inizia a frequentare delle compagnie diverse dal solito delle quali io non sono mai stato d’accordo, oltre al fatto che nell’ultimo periodo ha vissuto alcuni miei problemi familiari che forse le pesavano un po’.
 Insomma alla fine di tutto decide di lasciarmi con la semplice motivazione “mi sono stancata”, e tutto si è affievolito. Aggiungo che in questi anni passati insieme lei ha avuto nei miei confronti una gelosia che io definisco morbosa nonostante io non abbia assunto mai comportamenti tali da farle suscitare questi sentimenti, e che spesso è stata motivo di litigi. Ho cercato sempre di comprenderla e di capirla sperando che in un futuro lei potesse avere sempre più fiducia in me.
Dal momento in cui mi ha lasciato a me è crollato il mondo addosso. Ho cominciato a stare molto male, ho perso l’appetito e di conseguenza sono dimagrito molto. Ho cominciato ad avere una forte ansia e ho perso l’interesse per tutto quello che facevo prima. In questo periodo, nonostante ogni mio pensiero era rivolto verso di lei, io non l’ho cercata, mentre lei di tanto intanto mi chiamava per sapere come stavo e per dirmi che era preoccupata per me. Tutto questo ha alimentato in me delle false speranze che mi hanno fatto stare ancora più male. Tutto fino a quando un giorno ho deciso di voltare pagina e di non pensarci più. E’ stato molto difficile ma in un certo senso ci sono riuscito. Ho cominciato a stare meglio, ad uscire la sera ed a frequentare gente nuova. A questo punto, essendo lei informata sui fatti, comincia a cercarmi con scuse banali. Mi chiede ironicamente se sto meglio, ma si vede chiaramente che è infastidita dal fatto che sto cercando di vivere la mia vita. decidiamo di incontrarci per parlare un po’ e mi confida che le da fastidio se io possa avere rapporti con altre persone, mi rimprovera del fatto chi io mi possa essere dimenticato di lei così facilmente, che gli viene rabbia perché io ora faccio tutto quello che prima non volevo fare con lei e che la notte fa dei sogni strani dove vede me assieme ad una altra donna, alla fine mi saluta abbracciandomi e baciandomi il viso e le mani. Tutto questo mi ha spiazzato e nuovamente ho cominciato ad avere una forte ansia e delle crisi di pianto. Ora le chiedo, come mi devo comportare io affinché non faccia soffrire nè lei nè me? E’ mai possibile che si comporti in questo modo? E’ tutto normale? E’ possibile che continui ad essere gelosa anche dopo avermi lasciato? Considerato che io sono sempre innamorato di lei, e che sarei disposto a tutto per poterla riconquistare, che atteggiamento dovrei assumere? Sarebbe meglio smettere di pensarla e cercare di ricominciare da capo?  La ringrazio anticipatamente e attendo una sua risposta.



Gentile Nino,
grazie per la tua lettera nella quale sicuramente qualcuno dei nostri lettori potrà ritrovarsi, infatti storie di questo tipo se ne trovano diverse anche se secondo me ogni storia è unica e originale.
Da quello che mi scrivi Nino vedo che anche se la situazione sembra essere quella di un distacco, di una separazione, di una storia finita, in realtà la tua situazione non si è ancora completamente conclusa in quanto:
- Tu sei ancora attaccata a lei, anzi sei ancora innamorato anche se stai cercando in qualche modo di dimenticarla senza riuscirci;
- Lei in qualche modo è ancora attaccata a te in quanto ogni tanto ti cerca, e addirittura si è arrabbiata per il fatto che stai cercando di rifarti una vita diversa da quella che avevi con lei, questo dimostra che ci tiene ancora a te.
Ma le hai chiesto se ti ama ancora?
Le hai chiesto cosa vuole fare con te? Cosa vuole fare con la vostra storia?
Secondo me non avete ancora chiarito bene cosa volete, mi sembra che questo periodo sia un periodo di riflessione più che di separazione.
Secondo me quello che dovete fare in questo momento è di Guardare Dentro Voi Stessi per sentire cosa provate ancora l'uno per l'altra, tu dici di amarla ancora, e lei?
Se fosse anche lei innamorata allora potreste riprovarci, non trovi?
Se invece lei sente un sentimento diverso allora deciderai di conseguenza, se dimenticarla o se accettare la sua decisione rimanendo un suo amico.
Mi chiedi se lei potrebbe ancora essere gelosa pur avendoti lasciato ,questa è una bella domanda in quanto se ti ha ricercato, se è gelosa, se si infastidisce vedendo che ti rifai una tua vita, questo dimostra che qualcosa per te sente ancora, bisogna vedere cosa prova oggi per te.
Per saperlo non devi far altro che incontrarti ancora con lei, parlare approfonditamente, prendendo tempo con lei, dirvi cosa provate ancora l'uno per l'altra, sapere cosa volete fare ed agire di conseguenza.
Sii sempre te stesso, sii sincero con te stesso e con lei e vedrai che le cose si chiariranno in futuro.
Per qualsiasi altra richiesta puoi scrivermi ancora
Un cordiale saluto
Rolando Tavolieri


blog: www.ti-aiuto.com
siti web: www.aiutopsicologico.org
e-mail: tavolieri2006@libero.it



Home
   
Perché ImmigrazioneOggi
Newsletter
Link utili
Redazione
    © 2006-2008, Studio Immigrazione s.a.s.